Google

sabato 25 agosto 2007

L'ARTE DI FABBRICARSI CONSENSI PER LA GUERRA. La FOX attacca l'Iran

Con l'Iraq che raggiunge livelli precedentemente inconcepibili di violenza, con i militari degli Stati Uniti al limite di rottura e con reputazione internazionale dell'America a pezzi, qualsiasi persona sensata non potrebbe parlare per di attacco preventivo degli Stati Uniti contro l'Iran. Ma fonti del governo e media continuano a parlarne con una preoccupante insistenza. Sia la FOX che altri hanno pubblicato stralci dell'ultimo rapporto della NIE (National Estimate Intelligence on Iran): Le conclusioni suggeriscono che un cambiamento del regime di Teheran sembri improbabile malgrado l'irritazione pubblica crescente per la disastrosa economia del paese, che l'Iran avrebbe continuato a perseguire un programma nucleare, (anche se il governo di Tehran insiste che è solamente per la produzione di energia, il rapporto anticipa anche il piccolo progresso dell'Iran per fermare di sostenere gruppi militanti nella regione, hanno dichiarato ufficiali in anonimato perché il rapporto non è stato ancora rilasciato. Giorni fa, il TIME ha pubblicato un articolo di Robert Baer ex agente CIA, che sosteneva che un attacco potrebbe essere imminente. Il mese scorso, The Guardian segnalava che il dibattito interno della Casa Bianca sull'Iran propendeva per un'azione militare entro 18 mesi, il presidente G. Bush non è preparato a lasciare il conflitto irrisolto e Dick Cheney sarebbe favorevole ad un attacco. (nessuna sorpresa!) Ed ecco che inizia l'attacco mediatico con gli stessi toni allarmistici usati per l'Iraq, le quotidiane immagini, gli effetti sonori urlanti e minacciosi. In America, chiunque non la vedeva cosi', era un traditore. (In Italia eri il solito antiamericano con soliti preconcetti in testa e bla bla..) La FOX ha cominciato la sciovinistica programmazione per spingere la nazione verso un attacco in Iran. Questo video di Robert Greenwald mette in confronto i due periodi: "Abbiamo già montato diverse ore della FOX… stesse immagini, effetti sonori, quelle che usavano prima dell'invasione dell'Iraq e che ora sono usati vendere una guerra con l'Iran. Dicono esattamente le stesse cose! Nel video Christiane Amanpour della CNN spiega come la sua rete "fu intimidita" e come le principali reti scelsero così di seguire la Fox e sul sito la possibilità di inviare online una lettera aperta ai maggiori network. E' incredibile e difficile da credere, ma soprattutto scioccante. La stima della NIE sull'Iran non è positiva: In ogni caso, non è un motivo lanciare un altro attacco preventivo. A meno che non vogliano smettere di commerciare con la Cina e bombardarli perchè hanno distribuito giocattoli pericolosi o bombardare la Korea del Nord e il Pakistan per offese simili se non peggiori. Questa volta è diverso comunque, sappiamo cosa sta accadendo. Ognuno di noi ha visto la terribile tragedia ed il prezzo terribile pagato da tanti Iracheni, donne, bambini e da tanti Americani.

7 commenti:

Lupo Sordo ha detto...

Mi sembra improbabile un attacco all'Iran, no perché quel testa di c*z*o di Bush non lo voglia, ma perché l'esercito americano non ha abbastanza uomini per occupare un nuovo fronte.
Sì, si parla di leva obbligatoria ma ci vorrà un po' di tempo per attuarla...
Su questo punto sono ottimista: tra un po' ci saranno le elezioni in Usa e qualsiasi uomo sensato non attaccherebbe l'Iran prima di abbandonare un qualsiasi fronte...
L'attuale amministrazione americana è formata da uomini sensati????

Mariolina ha detto...

Lupo_ 18 mesi e testa di ca**o se ne va. Speriamo. In USA c'è una forte preoccupazione per l'Iran. L'attuale amministrazione vanta terroristi che al confronto i vari bin Laden & Co, (veri o "creati" per l'occasione) sembrano scolaretti. Cheney è uno di quelli. La Clinton ieri ha dichiarato che per i repubblicani un nuovo attacco terroristico sarebbe una manna dal cielo.

S.B. ha detto...

Incrociamo le dita perchè un attacco terroristico attribuibile all'Iran ed una conseguente guerra avrebbero effetti disastrosi..

Mariolina ha detto...

__Una bella infezione intestinale, diarrea acuta accompagnata da flatulenza ed eccessiva eruttazione:18 mesi di coliche violente, per Giorgino & Co,. Questa sarebbe una manna dal cielo.

Mariolina ha detto...

SB_ Sarebbe un disastro di dimensioni inimmaginabili, probabilmente peggiori di quelli attuali. Ed è quanto dire, considerando quello che sta accadendo. Le poche notizie che arrivano non danno l'esatta dimensione del massacro Iracheno e Afghano.

L'Assassino ha detto...

Non ci resta che sperare che questo baratro di follia omicida mostri infine il suo fondo, e prima che sia troppo tardi. Intanto, io che sono un inguaribile ottimista, o già iniziato a raccogliere i soldini per prenotare un viaggio sullo Shuttle. Di sola andata, ovviamente.

Mariolina ha detto...

Assassino_ Mmh..non male l'idea. Quasi quasi ci faccio il pensierino. Prenoti anche per me?? :)