Google

sabato 30 giugno 2007

CENSURA SALVA PRETI

Il videogioco "OPERAZIONE PRETOFILIA" è stato censurato e quindi l'hanno rimosso dal sito .
Nei giorni scorsi il capogruppo alla Camera dell'UDC, Luca Volonté, ritienendo il gioco "provocatorio e offensivo" ha chiesto la censura del gioco in una interpellanza rivolta ai ministri delle Comunicazioni, dei Beni Culturali e dell'Interno. Vai all'articolo.
Ho apprezzato molto l' articolo su questo Blog(davidebocci.net) vi suggerisco di farci una visitina. In più l'autore ha avuto l'ottima idea di scaricare il gioco sul suo sito. Se volete giocarci, il link è questo: OPERAZIONE PRETOFILIA.
Lo trovi anche su questo Blog(nakinub.noblog.org) dove puoi anche scaricarlo.

martedì 26 giugno 2007

Usa: oggi esecuzione di malato terminale


dal Corriere:
OKLAHOMA CITY (Usa) - Oggi in Oklahoma verra' giustiziato un malato di cancro in fase terminale. La Corte suprema ha respinto anche l'ultimo appello dell'uomo, che la malattia uccidera' comunque nel giro di pochi mesi. Il 49enne Jimmy Dale Bland e' stato condannato a morte per due omicidi, il primo nel 1975 e il secondo nel 1996. Per il primo omicidio ha scontato gia' 20 anni di carcere.
Questa volta è più drammatico; è un malato terminale, condannato inesorabilmente dal cancro. Ma nemmeno la natura può privare la società americana del piacere della vendetta.
Non dimentichiamo che il
potere deterrente della pena di morte è tragicamente smentito dal fatto che proprio gli Stati che applicano la pena di morte sono quelli con maggiore numero di omicidi. L'unico motivo che può spiegare il mantenimento di questo supposto “strumento di giustizia” è una barbara ed indegna Vendetta di Stato, di uno Stato che per fronteggiare la criminalità si abbassa ad utilizzare l'omicidio, al pari dei medesimi crimini dei condannati.

domenica 24 giugno 2007

Beppe Grillo: da virtuale a reale

Beppe Grillo rompe gli indugi e le remore che finora gli avevano fatto dire di no a un impegno politico attivo. Per prima cosa Grillo firma un appello e delle petizioni insieme a una squadra di primo piano dell"antipolitica italiana": il nemico di Craxi e di Berlusconi Elio Veltri; il notissimo scrittore e giornalista Marco Travaglio, oggi inviso più al centrosinistra che a Berlusconi stesso; il premio Nobel Dario Fo, un padre della sinistra italiana; lo scrittore Oliviero Beha; il capo dei girotondi Pardi. L'appello è corredato da alcune petizioni per chiedere al parlamento misure draconiane in fatto di riduzione dei costi dei politici, di tutela dell'ambiente e della salute, di risoluzione del conflitto di interessi. Il tutto è on line sul sito Repubblica dei cittadini, dove si raccolgono firme e adesioni
fonte: ZEUS News - www.zeusnews.it

sabato 23 giugno 2007



mercoledì 20 giugno 2007

Caso Aldrovandi, a giudizio i quattro agenti indagati


Sono stati rinviati a giudizio i quattro poliziotti indagati per la morte di Federico Aldrovandi, il 17enne deceduto due anni fa durante un controllo.
leggi l'articolo
visita il Blog dei genitori
BENE. TUTTI NOI DOBBIAMO GIOIRE. Certo, verranno processati per "eccesso colposo"..COLPOSO? E' STATO MASSACRATO DI BOTTE UN RAGAZZO!! UN PICCOLO PASSO AVANTI VERSO LA GIUSTIZIA E LA CIVILTA'..
IL 19 OTTOBRE CI SARA' L'UDIENZA.
VERITA' PER FEDERICO!

Chi guida male per la via non è figlio di Maria..

Arriva il codice della Strada del Vaticano. Non è uno scherzo, ma quanto ha appena fatto il Consiglio Pontificio per la Pastorale dei migranti e gli itineranti: un importante - e per certi versi storico - documento dedicato proprio al popolo della strada, diviso in quattro categorie: viaggiatori, prostitute, bambini senza famiglia e barboni.
Motivo? Il fenomeno del malcostume su strada preoccupa davvero la Chiesa cattolica che assiste ogni giorno all'aumento di una categoria di peccatori sempre più incalliti e allo stesso tempo inconsapevoli: gli automobilisti, i motociclisti, gli adolescenti a bordo di ciclomotori e city-car. "Persone - come spiegano al Vaticano - che hanno ormai trasformato le strade del mondo in un palcoscenico di prepotenza, violenza, egoismo, omicidi, bestemmie" Ma cosa contiene questa specie di codice della strada cattolico? Nel primo capitolo - quello dei viaggiatori - la Santa Sede stila una sorta di scuola-guida spirituale.
Fonte: La Repubblica.it
Con tutto quello che c'è nel mondo c'era l'effettiva necessità del decalogo dei guidatori.. Mannaggia però! Proprio adesso che stavo pensando di prendermi il patentino per la moto! ..Che sia un segno?

lunedì 18 giugno 2007

BANSKY





Bansky. Ormai è un mito, nelle sue rappresentazioni è un artista politicamente impegnato e denso di ironia, a colpi di stencil, graffiti e provocatorie installazioni urbane riesce a cogliere le gravi contraddizioni le ipocrisie e gli orrori della nostra società. Banksy è un guerrilla artist, uno che fa interventi estemporanei imprevisti e spesso illegali.E se sceglie i musei, al posto della strada, lo fa da clandestino. Introducendo di nascosto le sue irriverenti tele in mezzo ai capolavori. Quasi nessuno se ne accorge.. La sua vera identità non è mai stata scoperta; pare che si chiami Robert Banks e abbia 33 anni. Ecco una lunga carrellata di sue opere su Flickr.

domenica 17 giugno 2007

Family Day


Ieri a Roma hanno sfilato molte famiglie; mamme, papà, bimbi. Tutti per il più basilare princìpio repubblicano: quello dell'uguaglianza dei diritti. L'uguaglianza degli esseri umani indipendentemente dalle differenze di fede, di credo politico, di orientamento sessuale. Chi si sente minacciato dall'omosessualità non ha ben chiaro il concetto di libertà. Parità, dignità, laicità. Princìpi che qualunque Stato democratico dovrebbe dare per scontati. Ma in Italia no.

venerdì 15 giugno 2007

Domani 16 giugno Roma Pride:


Sono attese più di 200000 persone arrivate fra ieri ed oggi. Intanto la cronaca racconta:
Vergognosi manifesti omofobi affissi da FORZA NUOVA. "No, More Gay. Basta Froci".L'Arcigay ha ricevuto una lettera anonima di una ventina di pagine con scritto QUESTO.
Non ho parole..


Non è reato coltivare la marijuana in casa

Lo sancisce la sentenza 17983/2007 della Sesta Sezione Penale della Corte di Cassazione che ha accolto il ricorso di un uomo condannato in primo grado ed in appello per avere coltivato nel proprio terreno cinque piante di marijuana. La Corte ha annullato la condanna "perché il fatto non sussiste", spiegando che la coltivazione “domestica” non è penalmente perseguibile anche dopo la legge Fini – Giovanardi. Il regime repressivo non è infatti applicabile
"a chi non intenda fare commercio della «coltivazione» o del suo risultato, ma coltivi la cannabis per uso personale [...]tanto più che il legislatore del 2005-2006 è intervenuto lasciando pressoché integra la disciplina di base in tema di repressione delle condotte illecite”
Viene esclusa quindi la tesi per cui la coltivazione per uso personale sia penalmente perseguibile, sia per la precedente normativa che per quella introdotta con la Fini-Giovanardi n. 49 del 2006.
Fonti:
Testo della sentenza 17983/2007

Il G8 del 2009 si terrà sull'isola della Maddalena, in Sardegna. Lo hanno annunciato Prodi e D'Alema.

Nessuno dimentica le violenze del G8 non dimentica soprattutto gli autori di tali violenze. I fatti non si possono smentire,eppure è ciò che è stato fatto, da subito, fino ad oggi. Nessuno ha ancora pagato per il copioso sangue di quei giorni e nessuno pagherà, nessuno ha torto un dito ai veri responsabili, nessuno di quei signorotti in abito e cravatta è stato danneggiato da alcunchè.
Le menti del tutto erano le loro.
Le mani sono state altre.
Come capita spesso.
La testimonianza del vice questore Fournier sul massacro della Diaz

giovedì 14 giugno 2007

SEX CRIMES and VATICAN (versione ITALIANO)

Nel nostro democratico paese questo video è stato censurato.
Abbiamo la responsabilità di diffondere questo documento.
Nessuno ha il diritto di censurare un'informazione,
chiunque sia il soggetto in questione!

...Le parole sono importanti...