Google

sabato 7 luglio 2007

Squadracce fasciste


La Repubblica e altri quotidiani hanno pubblicato le telefonate che saranno presentate nel processo per il blitz alla Diaz. Conversazioni tra la centrale operativa e i mezzi di polizia oltre che segnalazioni di semplici cittadini. Ascoltarle è agghiacciante, c'è tutto il film di quella notte. Confusione e anche disorganizzazione ma le direttive c'erano e molto precise, strategia del terrore. La consapevolezza che sarebbe stata una mattanza. Ed ecco che si sente una poliziotta che fa battute e scherza sull'omicidio di Carlo Giuliani :«Speriamo che muoiano tutti... 1 a 0 per noi..» Altri due: «..Nessuna ferita da taglio, niente?». «No, no, teste aperte a manganellate» Poi risate, battute, compiacimento per le violenze commesse.. Ecco qual'era il clima nel corso dell'operazione di polizia con il governo di centrodestra. Ecco chi sono, chi erano e chi saranno sempre. E' la loro vera natura.


Nel luglio 2001 si è verificata, come ha dichiarato Amnesty International "la più grande sospensione dei diritti democratici in un paese occidentale dalla fine della seconda guerra mondiale".
Heidi Giuliani, senatrice e madre di Carlo: «Non ho parole per commentare il contenuto delle telefonate tra poliziotti e centrale operativa durante il G8, ho in mente soltanto domande: come è possibile continuare a permettere che dei delinquenti indossino ancora l'uniforme delle Forze dell'ordine? Come è possibile permettere che i responsabili di quanto è accaduto in quelle giornate vengano promossi e facciano carriera all'interno delle Forze dell'ordine?»
La signora Giuliani fa riferimento a quella gran brava persona, tale Alessandro Perugini che all'epoca dei fatti era vice-capo della Digos. Oggi è vice-questore, promozione guadagnata sul campo, servendo fedelmente le istituzioni.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho appena conosciuto il tuo blog. Mi piace. Complimenti
Andrea Caprioli

Mariolina ha detto...

Grazie.
Mariolina

Anonimo ha detto...

Vai avanti così. Vai bene!

Anonimo ha detto...

VIVA IL FASCISMO
NOI FASCISTI TERRORE DEI COMUNISTI