Google

lunedì 22 ottobre 2007

L'IRAN:11,000 MISSILI IN UN MINUTO SE ATTACCATO

TEHRAN:L'Iran Sabato ha avvertito che tirerebbe 11.000 razzi contro le basi nemiche se gli Stati Uniti lanciassero l'azione militare contro la repubblica islamica. "Durante il primo minuto di un'invasione dal nemico, 11.000 razzi e cannoni farebbero fuoco contro le basi nemiche", ha detto il generale di brigata delle Guardie Rivoluzionarie, Mahmoud Chaharbaghi. "Questo volume e velocità di fuoco continuerebbe," ha aggiunto Chaharbaghi, che è comandante d'artiglieria e dei missili delle forze terrestri delle Guardie, secondo l'agenzia di notizie semiufficiale Fars. Gli Stati Uniti non hanno mai messo da parte un'attacco all'Iran per mettere fine al programma nucleare iraniano, che gli Stati Uniti sostengono essere puntato alla creazione di armi nucleari ma che l'Iran dichiara avere unicamente scopi pacifici. L'Iran da parte sua non ha mai avuto intenzione di iniziare un attacco ma ha avvertito di una devastante risposta a qualsiasi atto di aggressione contro il suo paese. La guerra non durerà a lungo: "Se una guerra scoppiasse in avvenire, non durerà a lungo perché ci sbatteranno il muso", ha detto Chaharbaghi. "Ora il nemico dovrebbe chiedersi quanta gente è pronto a sacrificare per la stupidità di un attacco all'Iran", ha dichiarato. I funzionari iraniani hanno avvertito ripetutamente che, in caso di attacco, i militari designerebbero come obbiettivi le basi delle forze di Stati Uniti che operano nei vicini Iraq e Afghanistan; già hanno questi luoghi sotto stretta sorveglianza. Chaharbaghi ha detto che le Guardie presto entreranno in possesso di "razzi con una portata di 250 chilometri" mentre la portata corrente dei razzi è di 150 chilometri. "Abbiamo identificato i nostri obiettivi e con una stretta sorveglianza su essi, possiamo rispondere immediatamente alla stupidità del nemico", Chaharbaghi ha aggiunto. Le armi delle Guardie sono state dispiegate al di fuori del paese in modo da non risentire l'effetto dei colpi degli Stati Uniti contro le istallazioni militari. Le Guardie sono esercito dell'elite dell'Iran e responsabili delle sue armi più significative come il missile a lunga gittata Shahab-3 che ha Israele e le basi degli Stati Uniti in Medio Oriente all'interno della sua portata di lancio.
fonte:DailyTimes

6 commenti:

justfrank ha detto...

Sul numero esatto non ci giurerei, ma che l'Iran possa colpire duro con gli Shahab era cosa nota. Non per niente Israele non ha ancora attaccato, mentre brama di farlo da tanto tempo.
L'Iran militarmente non è una superpotenza, ma rispetto all'Iraq di Saddam è tutt'altra cosa.
Negli anni passati ha comprato all'estero tecnologie militari che poi ha continuato a sviluppare per conto proprio; del resto non avevano scelta, sono da sempre nel mirino di Usa ed Israele, e non possono contare sul sostegno russo che è altalenante.
Io spero che la dittatura dei fondamentalisti sciiti cada prima che scoppi una guerra, che porterebbe al caos più completo.

S.B. ha detto...

Ma ce lo avranno un minuto ? Non mi sembra che l'invasione dell'Iran sia un'ipotesi fattibile per gli USA. Stanno facendo il solito gioco del "braccio di ferro" sulla pelle della gente. In questo l'Iran è un degno compagno di merende. :-(

Anonimo ha detto...

In un minuto l'iran sarebbe già spazzata via... nessun è in grado di opporsi alla potenza militare americana, che piaccia o no, la realtà è questa...

Anonimo ha detto...

Caro anonimo ... in un minuto ammesso e non concesso che l'iran fosse spazzata via ... potrebbe esserlo solo con l'arma nucleare ... la russia e la cina agli stati uniti dopo ... la riducono un colabrodo, incluso israele ... piccolo particolare da non dimenticare

Anonimo ha detto...

Non penso

Anonimo ha detto...

Italiani che non rispettano alleati, come fascisti si trasformano in partigiani...sapete siete una razza molto vile ;)