Google

domenica 28 ottobre 2007

BUSH-CHENEY. FOLLIA DILAGANTE

La retorica sta diventando più forte, le sanzioni più severe e pianificazione militare più dettagliata. L'Iran ora è sotto l'attenzione di Washington. Nelle sabbie bianche del deserto del New Mexico, vicino a dove la prima bomba atomica è stata fatta esplodere, la più grande arma convenzionale dell'America è stata collaudata la primavera scorsa. La possente arma 30,000lb (13,608 kg), conosciuta come il BIG BLUE o la madre di tutte le bombe, è stata disposto all'interno di un tunnel per verificare il suo potere esplosivo e perforante contro bunkers sepolti in profondità e tunnels destinati a celare le armi della distruzione di massa. Il mostro perforante è così pesante, che non potrebbe volare. Ma lo scoppio è stato un successo enorme, la sua forza dirompente attraverso i tunnels, distruggendo ogni cosa. Oggi la grande forza blu ha "Tehran" scritto sul suo lato. L'aeronautica degli Stati Uniti ha appena presentato un preventivo di $88m al Congresso per dotare i bombardieri di azione B2, i guerrieri neri dei cieli, di cremagliere abbastanza forti da trasportare questa bomba enorme. Quella non era una richiesta casuale, ma "un bisogno operativo urgente dei comandanti", secondo l'aeronautica. Anche un membro del Congresso repubblicano è preoccupato: "Questo intero affare.. mi ricorda il Dott. Stranamore". Nel film del 1964 con Peter Sellers, un Generale pazzo lancia un colpo unilaterale all'Unione Sovietica, convinto che essa stia già furtivamente insidiando l'America. Ovviamente, segue la distruzione nucleare globale. Una fonte del Pentagono, che ricorda i venti di guerra di prima dell'invasione dell'Iraq, crede che Bush si stia preparando per un'azione militare prima che lasci l'ufficio nel gennaio 2009. "Questa è la realtà, adesso. Penso che siano segnali che lui lo farà." ha detto. Per quanto riguarda la richiesta urgente per il BIG BLUE, fa "scrivere il bombardamento dell'Iran dappertutto", ha detto John Pike, un esperto nella difesa di Globalsecurity.org.
fonte: Times

I DISCORSI DI PROPAGANDA DI GUERRA DEL PRESIDENTE SULLA MINACCIA IRANIANA SUGGERISCONO CHE E' PSICOTICO. DAVVERO!

Altro che accuse di impeachment.
George W. Bush e Dick Cheney non dovrebbero essere trattati come criminali che meritano una punizione. Dovrebbero essere trattati come psicotici che hanno bisogno del trattamento medico. Perchè è ormai chiaro, sono diventati pazzi. Prova A: Sono nel mezzo di una guerra disastrosa nell'Iraq, la situazione militare e politica nell'Afghanistan sta peggiorando costantemente e le tattiche di interrogazione e di detenzione dell'amministrazione hanno infiammato l'anti-Americanismo ed hanno alimentato movimenti estremisti intorno al globo. La gente sensata, confrontandosi con una tale situazione, farebbe il loro meglio per alleviare le tensioni, ricostruire alleanze in frantumi, trovare il terreno di intesa con i partiti ostili e dare ai militari un poco di respiro. Ma la gente pazza? Si guardano intorno e che fanno? Decidono che è tempo di iniziare un'altra guerra! E sarebbe con l'Iran e dovreste essere sordi non sentire i tamburi di guerra. La settimana scorsa, Bush ha dichiarato che "se siete interessati nella prevenzione della III guerra mondiale... dovete essere interessati ad impedire all'l'Iran di avere la conoscenza necessaria per fare un'arma nucleare". Domenica, Cheney ha avvertito "degli sforzi del regime iraniano per destabilizzare Medio Oriente e per guadagnare il potere egemonico... non possono fare una pausa mentre uno stato che sostiene il terrore compie le sue ambizioni più aggressive". Martedì, Bush ha insistito sulla necessità "di difendere l'Europa contro l'emergente minaccia iraniana, una reale minaccia che io credo sia urgente". Che? L'Iran ora è una maggior minaccia contro Europa? Gli iraniani lancieranno un missile nucleare (che ancora non possiedono) contro l'Europa (per motivi sconosciuti perché, per quanto sappiamo, non ce l'hanno con nessuno in Europa). Questa è pazzia allo stato puro! Sul Newsweek del 20 ottobre, Fareed Zakaria, noto giornalista e redattore degli affari esteri, lo spiega meglio. Citando l'invocazione di Bush dello "spettro della guerra mondiale III solo se l'Iran acquisisse la "conoscenza" necessaria per fare un'arma nucleare", Zakaria ha concluso che "la discussione americana sull'Iran ha perso del tutto il contatto con la realtà"... L'Iran ha un'economia della portata della Finlandia... Non ha invaso un paese dalla fine del XVIIIesimo secolo. Gli Stati Uniti hanno un P.I.L. che è 68 volte più grande e spese militari che sono 110 volte maggiori. L'Israele ed ogni paese arabo (meno che la Siria e l'Iraq) sono... alleati contro l'Iran. Ma dobbiamo credere che Tehran stia circa per capovolgere il sistema internazionale e per sostituirlo con un ordine Islamo-fascista? Su quale pianeta siamo?" Sul Pianeta Cheney. Zakaria può interpretare erroneamente l'osservazione del Presidente sulla III guerra mondiale comunque. Lo ha visto come previsione pericolosamente bizzarra di Bush sul futuro comportamento nucleare dell'Iran; l'idea è che, presumibilmente, persino possedere "la conoscenza" per fare un'arma nucleare darebbe un tale potere ai capi che si precipiterebbero a iniziare una guerra nucleare. Ma potreste leggere l'osservazione di Bush come minaccia di un pazzo piuttosto che la previsione di un pazzo, come avvertimento agli Stati ricalcitranti, dalla Germania in Russia, che non sembrano condividere la sua pazza ossessione dell''Iran. Il messaggio: Mettiti in riga con la politica dell'amministrazione verso l'Iran o puoi contare sugli USA per provare ad iniziare la III guerra mondiale per proprio conto. E quando scintillerà la conflagrazione globale, un attacco degli Stati Uniti all'Iran potrebbe essere proprio la cosa giusta. E credo che questi tipi lo farebbero sul serio. Perché no? Non hanno niente da perdere, sono comunque fuori dall'ufficio tra 15 mesi. Ma tutto questo genera un'enigma. Che cosa fa una democrazia costituzionale quando il Presidente ed il Vice Presidente perdono i lumi? Gli Stati Uniti sono pieni della gente qualunque con forme gravi di malattia mentale, gente maniacale con fantasie violente che pensano di essere Alieni, il Presidente, o che pensa di ottenere istruzioni dalla CIA attraverso le loro otturazioni dentali. Il problema con Bush è che è il Presidente, e le istruzioni alla CIA e ai militari, senza dovere passare attraverso le sue otturazioni dentali. L'Impeachment non è una soluzione alla psicosi, non importa come flagrante. I padri della Costituzione hanno trascurato inspiegabilmente di includere una procedura di ricovero nella Costituzione. Con l'aiuto di professionisti del settore medico della sanità mentale e del sistema giuridico, il Congresso può attivarsi per rimediare a quella svista costituzionale. L'obiettivo: Far si che Bush e Cheney siano ricoverati in strutture ospedaliere adeguate, dove possono ottenere il trattamento che hanno bisogno così disperatamente. A Washington, una legge adatta c'è già: Se "una Corte o una Giuria trova che la persona mentalmente malata.. è probabile che faccia del male se stesso o altre persone, la corte può ordinare la sua ospedalizzazione".
S'impone un ricovero coatto, quindi.

Nessun commento: